Il Vescovado 10 Dicembre 2018

Bonifica ultimata, ma a Furore la strada resta chiusa

Il Vescovado – Lunedì 10 dicembre 2018

Leggi l’articolo

Era prevista per la giornata di oggi ma è stata rinviata a domani (salvo imprevisti) la riapertura della Strada  Statale 163 Amalfitana chiusa da martedì scorso tra i comuni di Furore e Praiano per caduta massi. Quest’oggi i rocciatori della ditta “Cardine” di Salerno hanno ultimato i lavori di bonifica del costone roccioso, proseguiti anche nel week-end dell’Immacolata, sulla parete del tunnel della Praia interessato, martedì 4 dicembre scorso, dal distacco di un blocco di cospicue dimensioni a pochi centimetri da un’auto in transito, episodio che ha fatto scattare l’allarme.
Durante i sei giorni di lavoro sganciati numerosi massi in bilico che prima o poi sarebbero venuti giù con la complicità degli agenti atmosferici. Il fronte interessato dalla bonifica è stato di circa tremila metri quadrati ma, stando a quanto appreso, sarebbe necessario il fissaggio di reti paramassi laddove le fratture preoccupano i tecnici.
Si attende soltanto la relazione finale da parte dei tecnici dell’impresa e del Genio Civile, con l’Anas (ente gestore dell’arteria) chiamato alla revoca del provvedimento di chiusura della strada al chilometro 22+300. Poi la comunicazione a tutti gli enti interessati, alla rimozione delle barriere in calcestruzzo e la riapertura dell’arteria almeno a senso unico alternato ad intervalli orari, così da consentire gli ultimi lavori di fissaggio delle reti, a garanzia della totale sicurezza.

 

Leggi l’articolo

Interventi di bonifica in Costiera Amalfitana

Durante lo scorso anno la nostra ditta, Cardine srl, si è occupata di lavori di consolidamento di pareti rocciose e di mitigazione del rischio idrogeologico lungo il territorio della Costiera Amalfitana.

Proprio a dicembre 2018 i nostri rocciatori si sono occupati dei lavori di bonifica del costone roccioso di Furore (SA), iniziati a seguito del distacco di un blocco di cospicue dimensione dalla parete rocciosa, avvenuto il 4 dicembre, e caduto a pochi centrimetri da un’auto in transito.

I lavori sono proseguiti anche nel week-end dell’Immacolata, proprio per garantire la riapertura della strada in tempi brevissimi, ed hanno visto lavorare i rocciatori proprio sulla parete del tunnel della Praia interessato dall’evento franoso. Durante i sei giorni di lavoro abbiamo sganciato numerosi massi in bilico che prima o poi sarebbero venuti giù con la complicità degli agenti atmosferici.

Il territorio della costa campana è spesso interessato da fenomeni di dissesto idrogeologico dovute sia all’intervento antropico che alla  degradazione del suolo dovuta a variazioni climatiche.

Ecco i link alla rassegna stampa di quei giorni:

 

Il Vescovado 7 Dicembre 2019

Furore: l’Amalfitana resta chiusa, lavori proseguiranno anche nel week-end dell’Immacolata

Il Vescovado – Venerdì 7 dicembre 2018

Leggi l’articolo

Saranno necessarie almeno altre tre giornate lavorative per vedere conclusi i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso di Furore. I rocciatori dell’impresa “Cardine” di Salerno saranno impegnati anche nel week-end nelle operazioni di bonifica della parete prospiciente la Strada Statale 163 Amalfitana che rimarrà irrimediabilmente chiusa al traffico veicolare per il ponte dell’Immacolata.
Finora sono stati sganciati numerosi massi in bilico che prima o poi sarebbero venuti giù con la complicità degli agenti atmosferici. Il fronte interessato è di circa tremila metri quadrati e a preoccupare sono le diverse fratture riscontrate nella roccia con i tecnici chiamati alle opportune valutazioni.
Perché non sarebbe da escludere la necessità di apporre reti paramassi laddove necessario. Anche se il grosso è stato fatto, si dovrà attendere ancora qualche giorno prima della definitiva riapertura dell’arteria. Un’attesa che spezza in due la Costiera ma che è a salvaguardia dell’incolumità di tutti.

 

Leggi l’articolo